Il giardino interiore

Condivisioni

Non so voi, ma io ho un bellissimo “giardino”.

Si tratta del giardino più prezioso che io conosca, perché è il mio giardino interiore. In questo giardino ho coltivato tanti fiori bellissimi: le mie amicizie, i miei affetti più cari, l’amore, la mia famiglia, il mio lavoro, la mia passione per lo sport, la mia passione per la formazione, la lettura…

In questo giardino c’è traccia di chi ero, di chi sono adesso… e ci sono i semi di chi voglio diventare.

Ci sono i semi della mia evoluzione.

Ci sono i frutti della mia crescita e del mio cammino.

Ci sono i doni di tante persone cui voglio bene.

Sì, è un bellissimo giardino rigoglioso, coltivato con passione, pazienza, calma, Amore, fiducia, gioia, entusiasmo… e anche con il mettermi in discussione, con il chiedere “scusa” e con sudore e impegno.

Il mio giardino è aperto a tutti, amo essere molto accogliente. E amo anche essere generoso e condividere la bellezza del mio giardino… ma con forza dico che è il “mio giardino”.

Faccio entrare tutti… ma chiedo di camminare sui viali da me costruiti con attenzione.

Condivido i miei frutti, ma chiedo di dar loro almeno il tempo di maturare.

Sono molto accogliente e amorevole, ma chiedo che i miei fiori non vengano calpestati. Il mio silenzio di fronte ad un mio fiore calpestato sarebbe una mancanza di amore verso quel fiore da me tanto curato e amato.

Quindi decido anche di Amare il mio giardino chiedendone il rispetto. Puoi entrare nel mio giardino, ma chiedendo “permesso”… camminando sui vialetti e non calpestando nulla. Allora sarai libero di gioire dei profumi del mio giardino… e dei suoi colori. E se vorrai mangiarne i frutti, sei benvenuto, ma sappi che amo l’educazione, ed un semplicissimo “posso?” è sempre gradito.

Amo prendermi cura del mio giardino… e se anche tu ne avrai cura, allora sarai benvenuto/a.

È importante prendersi cura del proprio giardino interiore. È importante estrarre da esso le erbacce. È importante amare il proprio giardino interiore e proteggerlo, pur essendo molto ospitali e accoglienti. Ed è altrettanto importante muoversi con educazione e rispetto quando si entra nel giardino degli altri!

Buon “giardinaggio interiore”!

Piercarlo

Commenti Facebook
Condivisioni

Share This!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *