Hai ragione!

Condivisioni

Sì! È proprio così! HAI RAGIONE!

Tu non lo sapevi, ma hai proprio ragione! Ah ah!

Oggi voglio parlarti della continua ricerca di “ragione” che spesso osservo! È bellissimo osservarla perché mi consente di crescere sempre di più e in una direzione che spesso viene scelta da poche persone: la SERENA ACCETTAZIONE!

Ascolto sempre moltissime persone parlare dei propri problemi e spesso faccio la domanda: “ne parli perché vuoi trovare una soluzione? O ne parli perché vuoi semplicemente sfogarti? O ne parli perché cerchi qualcuno che ti dia ragione?”.

Noto che spesso le persone parlano dei propri problemi per nessuno di questi tre motivi… ma per un quarto motivo: per darsi ragione da sole!

E si nota facilmente dalle modalità usata nel parlare del problema!

Non so da dove derivi questa continua necessità di dimostrare che “abbiamo ragione”! A volte ho l’impressione che è come se dovessimo giustificarci continuamente e dimostrare “scientificamente” che la nostra reazione è la migliore possibile, e che il nostro modo di sperimentare la realtà è perfetto e funzionale!

Bene! Mettere in discussione questo atteggiamento è il primo passo per la massima libertà EMOTIVA e per un ottimo EQUILIBRIO!

Questo non vuol dire che devi darti sempre torto! Dobbiamo completamente liberarci dal concetto di giusto e sbagliato! Dobbiamo liberarci dalla necessità di indicare chi ha torto e chi ha ragione! E’ una favoletta illusoria che non ci aiuta a crescere… anzi, limita pesantemente la nostra evoluzione!

L’immagine che mi viene in mente di chi parla per darsi ragione è quella di un “pollo che vuole sentirsi aquila”! Il pollo però parla tra i polli! L’aquila spiega le ali, vola e sta zitta! E non si preoccupa di dimostrare a mezzo mondo che è un’aquila! Vola e basta!

La prossima volta che litighi con il tuo partner o con qualcuno, non andare in giro a parlare ad altri di tutto ciò che fa di sbagliato, o che ti ha detto di sbagliato, così che puoi giustificare la tua rabbia ed avere “ragione”! Prova a partire dal presupposto che ognuno ha le proprie “ragioni” e chiediti “COSA POSSO IMPARARE DA QUESTA SITUAZIONE?” Come possiamo crescere di fronte a questa situazione? In questo modo, il nostro focus sarà sulla nostra evoluzione e non sull’emozione della rabbia o su ciò che l’altro fa di sbagliato!

Così l’altro non si sente giudicato, TU CRESCI, e non devi per forza convincere qualcuno che hai ragione!!!

E se, comunque, vuoi continuare ad avere sempre ragione, sappi che per me “hai ragione”… fallo pure!

Io continuerò a sentirmi libero di ascoltarti o meno…

BUONA CRESCITA e BUON SORRISO!

Piercarlo 

Commenti Facebook
Condivisioni

Share This!

Rispondi